Requisiti volontari E.V.A.

Il Volontario E.V.A. deve prestare almeno un certo numero di turni all'anno per essere considerato attivo (come da nostro regolamento), valutando come "servizio" i turni ordinari e la reperibilità giornaliera. Non rientrano nel computo del servizio: trasporti privati e l'assistenza a manifestazioni. Le giornate (lezioni/corsi) di aggiornamento pratico sono obbligatorie ma non rientrano come servizio, la mancata e ingiustificata partecipazione a 3 giornate consecutive di aggiornamento teorico-pratico, comporta la rivalutazione del Volontario.

Il Volontario deve tenersi aggiornato sulle tecniche di soccorso, partecipando attivamente ai corsi organizzati dall'Associazione, al fine di poter garantire a tutti i cittadini un adeguato servizio.

Il Volontario ha l'obbligo del segreto professionale, pertanto le notizie riguardanti fatti e/o persone, di cui si è venuti a conoscenza durante il servizio, dovrà essere mantenuta riservata e non divulgata ne all'esterno che all'interno dell'Associazione.

Il Volontario ha l'obbligo di attenersi scrupolosamente agli ordini di servizio stabiliti dal Consiglio Direttivo e dai responsabili delle Commissioni di gestione.

Il Volontario, all'entrata in servizio, deve controllare che le ambulanze ed il materiale sanitario siano in perfette condizioni.

Tutti i servizi svolti dai Volontari, non richiedono alcun compenso per gli stessi; eventuali offerte devolute potranno essere accettate unicamente a favore dell'Associazione.